Il dentista pediatrico: quando e come lavarli i denti da latte


L’igiene orale è estremamente importante per noi, ma anche per la salute dei nostri figli. Molti però si domandano come e quando lavare i loro dentini e in che modo riuscire a rendere questo rituale qualcosa di piacevole e che non venga avvertito da loro come una tragedia. Abbiamo effettuato un breve sondaggio presso i principali studi dentistici di Bari, come questo, e nell’articolo che segue vi mostreremo i risultati, ovvero i suggerimenti e le dritte più importanti che sono state evidenziate dai professionisti.

dentista pediatrico a bari

In questo articolo cercheremo quindi di fornirvi dei consigli sull’igiene orale dei denti da latte nonché qualche piccolo trucco su come rendere questo rituale piacevole per i vostri bambini.

I consigli dei principali studi dentistici pediatrici di Bari

Quando bisogna iniziare a lavare i denti da latte?

La carie è causata da dei batteri che trasformano gli zuccheri in acido. Questi non si formano, inizialmente, nella bocca del bambino ma possono essere trasmessi dalle persone a lui vicine tramite la saliva. Per questa ragione prima che i dentini inizino a spuntare bisognerà pulire le gengive con un panno apposito. Dopodiché dovrete acquistare uno spazzolino specifico e iniziare da subito questo rituale.

Con quanta frequenza bisogna lavare i denti?

La risposta dei dentisti di Bari è che la frequenza varia in base all’età del bambino. I neonati devono lavarli solamente la sera, i bimbi un po’ più grandi, invece, anche al mattino. Quando raggiungono gli otto anni, invece, dovranno lavarli dopo i principali pasti come gli adulti.


Come lavare i denti dei bambini?

Per una corretta igiene orale, risponde il dentista, bisognerà assistere il bambino fino agli otto anni di età, momento in cui potrà procedere ad una corretta pulizia dei denti. Per rendere il momento della pulizia dei denti più piacevole potreste cercare di istituire un periodo della giornata in cui vi lavate i denti assieme o proporlo al bambino come un gioco che, però, va fatto molto seriamente.

I trucchi per istruire i bambini all’igiene orale

Fortunatamente esistono in commercio spazzolini colorati e dentifrici con sapore gradevole per i bambini. Questo è, di per sé, già di grande aiuto per rendere il momento piacevole per il bambino. È importante, inoltre, iniziare a spiegargli col tempo l’importanza dell’igiene orale, con parole semplici e magari parlando dei batteri come dei mostriciattoli cattivi che il bimbo può distruggere grazie all’ausilio di due assistenti magici: lo spazzolino e il dentifricio. Questo farà sì che il momento dell’igiene orale si trasformi per lui in un momento magico che lo farà sentire anche un po’ eroe.

Un’altra cosa molto importante è far vedere al vostro bambino che anche voi siete molto attenti all’igiene orale. I nostri bambini, infatti, tendono ad emularci e anche in questo caso sarebbero portati a farlo. Per questo, magari, potrebbe essere simpatico che la famiglia si lavi i denti insieme così che il bimbo non si senta solo ma parte di un grande gruppo che gioca ad un gioco molto divertente.

Fate attenzione, invece, a non imporgli il momento della pulizia dei denti con eccessiva autorità o urlando. Questo lo porterebbe ad associare questo momento ad un momento noioso e negativo e condizionerebbe la sua igiene orale anche nel momento della crescita.

Per quanto riguarda il dentista, infine, cercate di rivolgervi ad un professionista di Bari che sappia rivolgersi con l’adeguata dolcezza al vostro bambino e che non gli faccia vivere il momento come un attimo di terrore come spesso capita.

Speriamo che questa nostra spiegazione sia stata esaudiente e che grazie ai nostri consigli possiate educare il vostro bambino a vivere il momento dell’igiene orale come uno splendido gioco. Vedrete che sarà qualcosa che lo educherà per la vita e che lo aiuterà a svolgere le operazioni di quotidiana pulizia dei denti anche quando diventerà più grande e dunque autonomo in queste.