I fattori che causano la rinite allergica


La rinite allergica è una risposta del sistema immunitario alla sensibilizzazione ad uno o più allergeni che comporta diversi sintomi. I sintomi in assoluto più diffusi sono il naso chiuso che cola e che non permette di respirare nel modo adeguato, starnuti continui, arrossamento agli occhi, prurito e bruciore. Si tratta quindi di una condizione che non può essere considerata grave, ma che allo stesso tempo è da considerarsi davvero molto fastidiosa. Pensate infatti che una condizione di questo tipo, soprattutto se si protrae per più giorni, può comportare sonnolenza, spossatezza, un senso di malessere generale, senza dimenticare ovviamente la difficoltà di riposare nel modo adeguato e la difficoltà anche a nutrirsi altrettanto adeguatamente.

Ma quali sono questi questi allergeni che possono portare ad una condizione di questa tipologia? Tra i fattori che causano la rinite allergica più diffusi presenti negli ambienti esterni dobbiamo ricordare il polline di alcune tipologie di alberi, ma anche di alcune specie di erbe e piante infestanti. Tra gli allergeni più diffusi invece negli ambienti interni, dobbiamo ricordare le muffe, soprattutto quando rilasciare spore nell’aria, gli acari della polvere, i peli di animali domestici, soprattutto gatti o cani. A condurre ad una condizione di rinite allergica non sono però necessariamente gli allergeni, ma anche alcune sostanze piuttosto aggressive ed irritanti come il fumo, ad esempio, ma anche lo spray per capelli, la formaldeide e altre sostanze che possono arrivare nell’aria direttamente dall’utilizzo di spray per la pulizia delle superfici, la polvere del legno, la polvere del gesso delle lavagne utilizzate a scuola e simili altre sostanze polverose che possono con la respirazione arrivare fino ai bronchi.


Oltre a questi fattori, dobbiamo ricordare che le cause della rinite allergica possono però anche essere di tipo genetico. Le allergie infatti possono essere tramandate di generazione in generazione e questo comporta anche una certa predisposizione alla rinite e in alcuni casi persino all’asma. Infine dobbiamo ricordare anche lo stile di vita.

Le cause scatenanti della rinite allergica possono poi essere anche ambientali oppure legate al proprio personale stile di vita. Le cause ambientali riguardano in modo particolare l’inquinamento dell’aria. Vivere in ambienti poco inquinati sarebbe quindi consigliabile, perché le particelle di inquinamento possono essere davvero molto irritanti. Ci rendiamo perfettamente conto che non è semplice stare lontano dall’inquinamento oggi come oggi perché le nostre città ne sono ormai invase, ma è importante evitare quanto meno di stare nelle ore di punta nel pieno centro della città, nelle zone cioè più trafficate, e cercare di fare passeggiate nelle zone invece più verdeggianti dove di inquinamento ce n’è sicuramente meno.

Per quanto riguarda invece lo stile di vita, coloro che sono predisposti alla rinite allergica non dovrebbero mai fumare, soprattutto in modo eccessivo, cosa questa che infatti rende il sistema immunitario molto più debole con il passare del tempo e comporta notevoli problemi di respirazione. Sarebbe preferibile anche stare lontano dal fumo passivo ed evitare di stare a contatto con tessuti vicino a cui qualcuno ha da poco fumato o nell’auto di un fumatore. Inoltre è molto importante cercare di seguire una dieta che sia quanto più sana ed equilibrata possibile, in modo che il proprio organismo possa restare sempre in salute, in modo che il sistema immunitario sia sempre forte, in modo che non vi siano condizioni di sovrappeso o addirittura di obesità che possono avere delle conseguenze negative sul benessere generale.

Seguendo queste indicazioni, è possibile tenere sotto controllo i fattori scatenanti della rinite allergica, ma è altrettanto importante sapere che sono disponibili anche dei farmaci che consentono di tenere sotto controllo eventuali sintomi, aiutando coloro che soffrono di rinite a sentirsi meglio e ad evitare che questa condizione possa avere alcun tipo di conseguenza negativa sulla propria routine quotidiana.