L’importanza dell’occhio per il nostro corpo


L’occhio è il principale organo dell’apparato visivo, e riveste un’importanza fondamentale per tutto il nostro organismo. I disturbi della vista infatti non solo possono danneggiare la parte relativa agli occhi, ma rischiano di creare in alcuni casi anche gravi danni permanenti a tutto il corpo, vista la stretta connessione che c’è tra gli occhi e il cervello.

 Se siete alla ricerca di un ottimo studio oculistico a Roma Nomentano o magari in altre zone della capitale, è bene che prima abbiate una conoscenza quantomeno superficiale delle principali patologie che colpiscono l’occhio. Vediamole insieme in questo articolo.

Patologie dell’occhio: dai problemi congeniti alle semplici infiammazioni

Le patologie legate agli occhi possono essere tante e di diversa natura. Per questo motivo è bene capirne l’origine per poi intervenire prontamente. Tra i disturbi più comuni troviamo quelli che alterano la percezione visiva e che colpiscono un gran numero di persone a qualunque età. Ci riferiamo principalmente a strabismo, astigmatismo, ipermetropia e miopia.

Lo strabismo è un disturbo che non consente di tenere gli occhi perfettamente allineati quando si fissa un oggetto. Esso colpisce il 5% circa dei bambini e può essere debellato agendo tempestivamente, anche con un intervento chirurgico qualora fosse necessario. L’astigmatismo consiste nel non mettere bene a fuoco gli oggetti, sia quelli più vicini che quelli più lontani, e la sua causa è da ricercare in un’eccessiva rotondità dell’occhio. La miopia invece consiste nella difficoltà di vedere gli oggetti da lontano, al contrario dell’ipermetropia che non consente di mettere bene a fuoco gli oggetti da vicino. Tutti questi disturbi della vista, quando non sono gravi (cioè nella maggior parte dei casi) vengono corretti progressivamente con l’utilizzo di appositi occhiali.

Tra le infiammazioni la più comune è senza dubbio la congiuntivite. Si tratta di un’infiammazione che riguarda si la cornea che la congiuntiva. Esistono vari tipi di congiuntivite: quella adenovirale, quella gigantopapillare, quella primaverile e quella secca. La prima è l’infiammazione classica a carico di cornea e congiuntiva contemporaneamente, la seconda è dovuta alla presenza di un corpo estraneo. La congiuntivite primaverile è invece di origine allergica, mentre quella secca dipende dalla scarsa lacrimazione degli occhi. In ogni caso è bene contattare il proprio oculista per una corretta diagnosi e per la terapia (spesso a base di collirio o lacrime artificiali).

Patologie più gravi a carico degli occhi: il distacco di retina e il glaucoma acuto

Tra le patologie più serie a carico degli occhi figurano il distacco di retina e il glaucoma acuto. Il distacco di retina consiste nella cosiddetta sensazione di tenda davanti all’occhio. Essa può manifestarsi con la visione di mosche volanti o di improvvisi lampi, che devono mettere in guardia il paziente. In questi casi bisogna recarsi immediatamente dal medico per scongiurare guai peggiori.

Anche il glaucoma può essere di vario tipo, spesso anche asintomatico. Si tratta di un danno a carico del nervo ottico a causa della pressione intraoculare, che deteriora la vista. Se dovessero presentarsi sintomi come forte dolore all’occhio, nausea o vomito bisogna precipitarsi dal medico poiché si potrebbe essere davanti a un caso di glaucoma acuto che può portare anche a cecità.