Malattie dell’orecchio: la labirintite


La labirintite è un disturbo abbastanza diffuso ma, nonostante questo, poco conosciuto. Si tratta in sostanza di un’infiammazione di una parte interna dell’orecchio, chiamata labirinto, da cui il nome della patologia. Le cause possono essere varie, così come i sintomi. Molto spesso alla labirintite si associano vertigini e perdita del senso dell’equilibrio, con nausea e vomito ad ogni movimento. Proprio questi sintomi sono quelli maggiormente conosciuti, per questo motivo si tende a penare che la labirintite causi sempre questo tipo di problematica. Elenchiamo adesso a grandi linee i principali sintomi della labirintite, se vuoi saperne di più scopri cos’è la labirintite sul InfoUdito.

I sintomi di un’infiammazione

Come abbiamo detto la labirintite è l’infiammazione dell’orecchio interno e, in particolare, di quella parte chiamata labirinto. I sintomi sono molto vari, alcuni si presentano nella maggior parte dei casi, altri invece sono decisamente poco diffusi. Si parte dalle vertigini e dalla nausea, associate a volte a mal di testa e leggera difficoltà a percepire i suoi. Molte persone che soffrono di labirintite mostrano anche un generale stordimento e malessere, oltre a problemi correlati alla perdita dell’equilibrio: durante i movimenti, soprattutto se in stazione eretta, si manifesta anche la nausea o, a volte, il vomito.

Sono molti i pazienti che accusano anche leggeri acufeni o il costante tintinnio in una o in entrambe le orecchie. La durata della malattia dipende da una serie di fattori, ma in alcuni casi i sintomi perdurano anche per alcune settimane. La labirintite acuta si manifesta in modo improvviso, mentre quando la malattia è cronica può avere un esordio silente, con sviluppo lento e costante dei vari sintomi.


Cos’è il labirinto

Conoscere le varie parti dell’orecchio e le loro funzioni ci può aiutare a spiegare anche i sintomi della labirintite. Il labirinto è chiamato anche orecchi interno, la parte che si trova nella parte più interna del canale auricolare, che non comprende il timpano e gli otoliti (piccole ossa interne all’orecchio). Il labirinto è costituito da diverse componenti, dette apparato vestibolare, che consentono al cervello di avere informazioni della testa, la sua posizione e il movimento nello spazio.

Un’infiammazione delle parti interne dell’orecchio, dell’apparto vestibolare, fornisce informazioni distorte al cervello, ecco perché la labirintite causa spesso vertigini o nausea: il cervello non riesce a correlare i movimenti, che percepisce attraverso gli occhi, con le informazioni ottenute dall’apparato vestibolare.

Le cause della labirintite

Le cause di questa patologia possono essere molto varie, a partire da un’infezione diretta del labirinto, quindi dalla presenza di virus o batteri in tale sede. Può capitare che in seguito ad un raffreddore o ad una classica otite si sviluppi la labirintite, causata anche dalla presenza di muco nelle vie aeree superiori. La labirintite può però avere anche altre cause, come ad esempio una risposta allergica all’utilizzo di specifiche sostanze, come ad esempio alcuni farmaci; può però essere anche un trauma alla testa o all’orecchio che porta alla labirintite. Mostrano i sintomi della labirintite anche alcuni soggetti affetti da tumore benigno dell’orecchio medio così come persone che hanno problemi nervosi o di circolazione.