Quali malattie si possono curare con l’agopuntura


Cos è l’agopuntura

agopuntura

L’agopuntura è una tecnica accreditata dall’U.E., di origini cinesi, rientrante tra le “medicine alternative”. Questa pratica, oggi, viene studiata e appresa in determinate scuole di specializzazione per laureati in medicina, ed è largamente applicata anche in Italia.

Con l’agopuntura si possono curare diverse malattie, utilizzando aghi indolori e pungendo determinati punti del corpo, di solito per una trentina di minuti. Si riescono a curare diverse malattie proprio perché la punizione, con aghi sottili, su determinati punti del corpo stimola il sistema nervoso che invia impulsi all’organismo che tende a raggiunge un certo equilibrio.

Una volta raggiunto un sano equilibrio che potenzia le difese, si può raggiungere uno stato di benessere e guarire dai vari disturbi. Il dottor Stefano Vignali spiega sul sito: www.metodounica.it in maniera molto precisa e dettagliata come qualsiasi malattia sia strettamente connessa al qi, la cosiddetta “energia vitale” e come l’agopuntura sia un metodo valido contro varie malattie. I tempi per vedere miglioramenti e guarire da un disturbo sono variabili e diversi da persona a persona e il numero di sedute cui sottoporsi dipende dal tipo e dall’entità della malattia.

Quali malattie si possono curare con l’agopuntura.

malattie agopuntura

L’agopuntura cura la persona a partire dalla mente, fulcro delle energie, perché molte malattie sono generate dal sistema nervoso e dalla sfera emotiva. L’agopuntura, infatti, si è rivelata un metodo molto efficace nella cura di malattie che colpiscono, in particolare, persone che soffrono di ansia e che sono affette da depressione. L’effetto principale e sorprendente a cui si assiste è la diminuzione del dolore, perché sottoponendosi all’agopuntura il cervello rilascia endorfine.


Questa pratica medica alternativa viene usata per:

  • la cura delle cefalee, specie se cefalea di origine muscolo-tensiva, per la sinusite e i dolori alla cervicale;
  • malattie legate all’apparato respiratorio ( bronchite,asma-bronchiale) e allergie.
  • malattie legate all’apparato digerente (epatite, ulcera, dolori addominali di diversa origine, vomito e diarrea);
  • Malattie legate all’apparato muscolo- scheletrico (nervo sciatico, patologie tendinee, reumatismi)
  • disturbi di tipo ginecologico ( mancanza o irregolarità del ciclo).
  • disturbi della bocca (odontalgie, faringite)
  • malattie comuni come il diabete e l’ipertensione.
  • Malattie dermatologiche.
  • Problemi che riguardano alcuni bambini (sordomutismo nervoso e farmacologico).
  • regolarizzare le funzioni fisiologiche ordinarie come il sonno.

Queste sono soltanto alcune delle malattie che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che si possono curare e guarire con l’agopuntura. In alcuni casi, la guarigione può essere lenta e possono non bastate poche sedute, ma essere necessari più cicli di sedute. Non bisogna scoraggiarsi, né fermarsi difronte ai primi miglioramenti, perché la malattia potrebbe presentarsi nuovamente. In definitiva, l’agopuntura può ritenersi una valida alternativa alla medicina tradizionale, anche se in determinati casi bisogna farsi seguire da uno specialista e non sospendere l’uso di medicinali prescritti.

Aspetti importanti dell’agopuntura

Affinché siano apportati benefici all’organismo con la tecnica dell’agopuntura è fondamentale che sia praticata da una persona qualificata, che di certo non causa perforazioni di tessuti. L’agopuntura non comporta nessun effetto collaterale, però l’utilizzo di aghi non sterilizzati può causare infezioni e malattie di seria entità. Questa tecnica cinese è considerata la terapia senza farmaci, per cui possono sottoporsi all’agopuntura anche le donne in gravidanza per curare disturbi e perfino per far posizionare il bambino in modo corretto. In alcune delle Regioni italiane e bisogna osservare caso per caso, l’agopuntura può essere eseguita nelle ASL abilitate o in qualsiasi struttura convenzionata con l’ASL.