Mango: proprietà, benefici


Il mango è uno di quei frutti che associano la bontà del gusto con i benefici per la salute e viene definito il frutto esotico per eccellenza. Viene detta frutta esotica tutta quella frutta che viene da lontano: dai paesi tropicali e sud-tropicali; da quella parte del Sud del mondo dove le temperature sono elevate e costanti per tutto l’anno. Il mango è originario dell’India, dove viene considerato un frutto sacro simbolo di perfezione. Oltre all’India, questo viene coltivato anche in sud America e in Africa, ha una forma allungata, colore verde e polpa morbida e fibrosa.

È caratterizzato da un colore giallo-arancione vivace e dal sapore acidulo ma nel contempo dolce e aromatico, somigliando a un gusto misto tra ananas e albicocca e pesca. La globalizzazione ha fornito l’opportunità anche quotidiana di poter avere sulla propria tavola questo frutto esotico. Ma andiamo ad analizzare una per una le sue proprietà e i benefici.

Proprietà benefiche del mango.

Il mango è il frutto commestibile dell’albero tropicale del genere Mangifera indica, appartenente alla famiglia delle Anacardiaceae. Il mango fresco è da considerarsi un serbatoio di proprietà energizzanti: le più pregiate.

Il mango ha infatti proprietà antiossidanti, diuretiche ed è ottimo nella prevenzione delle malattie da raffreddamento tipiche dei mesi invernali. È un frutto tropicale pieno di carotenoidi, se ne contano almeno 25, e sono utili sia per ottenere una bella abbronzatura che nella prevenzione dell’influenza. Tra i carotenoidi è presente il betacarotene, il precursore della Vitamina A, questa ha la capacità di stimolare il sistema immunitario rafforzando le nostre difese contro le malattie infettive.


Grazie al suo forte potere antiossidante, la vitamina A è una molecola antinvecchiamento in quanto è in grado protegge i tessuti delle mucose e della pelle, oltre che a migliorare la vista. Le sostanze che favoriscono la trasformazione del betacarotene in vitamina A nell’organismo sono la vitamina C, la vitamina E e lo zinco presenti anch’essi nella lunga lista di micro e macronutrienti del mango. Contiene infatti anche vitamina C, vitamine del gruppo B, vitamina D, vitamina E, vitamina K e vitamina J.

È ricco di composti antiossidanti come polifenoli (quercitina, acido gallico, acido caffeico, catechine) che contrastano l’azione dei radicali liberi e dell’invecchiamento. Inoltre, il mango è anche una fonte ricchissima in sali minerali come calcio, sodio, fosforo, ferro, magnesio, potassio; questi stimolano la crescita e rinforzano unghie e capelli.

Ha molti amminoacidi essenziali tra cui il triptofano che aiuta nella formazione della serotonina, nota come “ormone della felicità”. Il mango, infine, non è affatto calorico; 100 grammi di polpa apportano solo 53 chilocalorie; risulta pertanto appropriato anche nelle diete a basso contenuto calorico, magari da consumare per uno spuntino o per colazione.

Il mango possiede inoltre proprietà diuretiche e lassative. È in grado di ridurre la ritenzione idrica (nemico della cellulite) depurando l’organismo. Inoltre, un solo frutto contiene oltre 3 grammi di fibre: queste facilitano il transito intestinale e la digestione e soprattutto favoriscono il senso di sazietà facendo mangiare di meno. Oltre ad apportare molti benefici con i suoi nutrienti, si dimostra essere anche un alleato della linea.

Calorie e valori nutrizionali del mango.

  • 100 g di mango contengono 53 kcal / 222 kj.

Inoltre, per 100 g di prodotto crudo abbiamo:

  • Acqua 82,80g
  • Carboidrati 12,60g
  • Zuccheri solubili 12,60g
  • Proteine 1g
  • Grassi 0,20g
  • Fibra totale 1,60g
  • Sodio 1mg
  • Potassio 250mg
  • Ferro 0,50mg
  • Calcio 7mg
  • Fosforo 11mg
  • Vitamina B1 0,02mg
  • Vitamina B2 0,04mg
  • Vitamina B3 0,60mg
  • Vitamina A 533µg
  • Vitamina C 28mg

Ultime curiosità sul mango

Il mango risulta essere un fedele alleato per la salute e per la linea. Risulta essere un antistress poiché è un alleato per il benessere psicofisico. Anche le foglie di questo antico albero risultano avere proprietà benefiche, infatti sono note per il forte potere antinfiammatorio.

Quello che davvero contraddistingue in mango, e che ha destato molto interesse da parte della comunità scientifica è il suo contenuto in lupeol. Il lupeol è una molecola contenuta soltanto nel mango, è un triterpene pentaciclico che ha un’efficacia assoluta nell’inibire la proliferazione delle cellule tumorali del pancreas, del colon e del tumore al seno. Il lupeol assume quindi un connotato farmacologico come dimostrato da diversi studi clinici, risultando un vero e proprio agente antitumorale. E’ doveroso sottolineare che il mango non può essere utilizzato come cura ma permette di supportare la guarigione portata avanti una terapia medica idonea.