Digestione lenta: ecco i migliori rimedi naturali


Avete una digestione lenta? Niente paura. Per coloro che non ne fossero a conoscenza, il tutto può essere migliorato grazie a degli efficaci rimedi naturali. Tuttavia, il processo di digestione è reso migliore dal movimento dopo i pasti principali ma anche dalle buone abitudini di non consumare in maniera eccessiva il cibo, oppure dalla scelta delle bevande da consumare dopo ogni pasto.

Digestione-lenta

Ecco i migliori rimedi fai da te contro la digestione lenta:

Borsa dell’acqua calda

All’altezza dello stomaco posizionate una borsa di acqua calda che da una mano a dilatare i vasi sanguigni ed a rendere migliore la digestione.


Infuso di achillea

Siamo davanti ad un ottimo rimedio erboristico che aiuta tantissimo a chi soffre di digestione lenta. L’infuso di achillea viene preparato facendo affidamento a 1.5 grammi della pianta per ogni tazza. Consigliamo vivamente di prepararlo qualche minuto prima dell’uso e tra l’altro possono essere consumate diverse tazze nell’arco della giornata.

Pompelmo

Ecco uno dei migliori cibi per chi soffre di digestione lenta. Consumare questo frutto durante la giornata è molto importane soprattutto in caso di problemi digestivi. Consigliamo di mangiare il Pompelmo subito dopo i pasti principali, in modo da migliorare la digestione.

Succo di limone e bicarbonato

Ci troviamo di fronte ad uno dei rimedi migliori della nonna contro la digestione lenta. Basta prendere un bicchiere di acqua aggiungerci due cucchiai di succo di limone e un piccolo cucchiaino di bicarbonato di sodio. E’ importante mescolare il tutto e berlo immediatamente.

Tisana digestiva al carciofo

Sapevate che il carciofo mangiato durante i pasti da un grosso contribuito al processo digestivo? Facendo affidamento alle sue foglie si può ottenere una tisana dal potere digestivo. Basta lasciare in infusione per circa 5-10 minuti quattro o cinque grammi di foglie di carciofo essiccate in circa 250 millilitri di acqua tiepida. In conclusione, la tisana dovrà prima essere filtrata per poi essere bevuta dopo i pasti principali.