Colite Nervosa: sintomi e rimedi, ecco ciò che si sa ad oggi


La colite nervosa è una delle più brutte patologie presenti in circolazione ci troviamo di fronte ad un qualcosa che a lungo andare può invalidare e non poco il soggetto. Quali sono allora i sintomi di questa fastidiosissima patologia? I rimedi naturali? la cura e tutti i cibi che devono tassativamente essere aboliti? Vediamo tutto ciò che bisogna sapere in merito.

Colite Nervosa

Il più delle volte la colite nervosa, chiamata da molti anche con il nome di spastica, può essere determinata da un forte periodo di stress ed ansia e può trovare origine in emozioni o rabbia repressa. I sintomi, sopratutto inizialmente, sono abbastanza evidenti, perché si incentrano prevalentemente con un dolore che interessa la parte bassa dell’addome. Molto importante risulta controllare costantemente i cibi che si mangiano.




I sintomi della colite nervosa possono cambiare da individuo a individuo, nella maggior parte dei casi, però, sono i seguenti: forti crampi a livello addominale, dolore, continuo gonfiore e senso di pesantezza, nausea, stitichezza e, in certe circostanze, diarrea. Ma la colite alla fin fine che cosa è? non altro che una forte infiammazione del colon, che è la parte finale del nostro intestino. Per avere una diagnosi corretta, è tassativo rivolgersi da un bravo gastroenterologo, che dopo aver fatto una visita dettagliata potrebbe prescrivervi una colonscopia oppure direttamente un’ecografia alla zona addominale.

I rimedi naturali presenti in commercio che permettono di combattere la colite nervosa sono numerosi. Per esempio, per combattere sopratutto i bruttissimi crampi che prendono a livello addominale, può essere di vitale importanza l’olio essenziale di basilico. Ne bastano due esagerando tre gocce sciolte in un normale cucchiaino di miele, da prendere mattina e sera. Nel caso la colite è associata da meteorismo, possono essere d’aiuto i semi di anice, di cumino e anche finocchio. Basta alternarli, una tisana di assoluto relax per il vostro intestino. I fiori di bach, invece, sono di vitale importanza per combattere sia l’ansia che lo stress, sono molto importanti, perché riescono tranquillamente a riequilibrare la psiche andando a ripristinare la normale funzionalità che svolte l’intestino.

Per fortuna che la cura della colite nervosa molte volte non richiede obbligatoriamente l’uso di farmaci, quest’ultimi infatti a lungo andare possono creare una brutta dipendenza da cui uscirne non è assolutamente semplice. Solo in attacchi fortissimi, acuti, il medico di base o un esperto può prescrivere dei medicinali antispastici, antidiarroici e antinausea. In genere per combattere la colite nervosa basterebbe rimuovere tutte le cause di origine emotiva che stanno dietro a questo fastidioso problema. Molto utile è affidarsi a pratiche che possono ridurre notevolmente i sintomi, favorendo di conseguenza il rilassamento psicofisico. Per esempio consigliamo di praticare yoga.

Come già accennato all’interno del post, di importanza assoluta contro la colite nervosa è la dieta. E’ molto importante mangiare sano e sopratutto leggero, cercando di evitare il più possibile i cibi precotti o conservati, compresi i fritti, insaccati, carni rosse, grassi saturi e zuccheri raffinati, dolci e pizza in primis.

Andrebbero abolite anche le bibite gassate, quelle alcoliche e quelle eccitanti, come l’amatissimo caffè. Consigliati invece sono i cibi che possono ridurre significativamente l’infiammazione delle mucose intestinali, come patate lesse, zucchine, mele, pere, yogurt, riso, avena, carote, fette biscottate; per quanto concerne la carne, puntate su quella magra, sopratutto bianca. Utilissimi anche tutti i tipi di pesce. Combattere la colite nervosa o spastica, quindi, non è assolutamente difficile. Mangiate bene, bere almeno due litri di acqua, praticare una costante attività fisica e il gioco è fatto. Provate per vedere se funziona, in caso contrario rivolgetevi al vostro medico di base che vi saprà sicuramente aiutare.