Colon Irritato, ecco cosa bisogna fare


Il colon irritato è senza dubbio una brutta patologia, sicuramente una delle peggiori che esistano. Un qualcosa che se non curato a lungo andare può aggravarsi rendendo la vita della persona colpita impossibile. Sappiamo un po’ tutti che la dieta può incidere negativamente sui sintomi della sindrome da colon irritabile, tanto che per diverse persone i sintomi tendono a peggiorare moltissimo o niente meno iniziano a manifestarsi dopo i pasti, sopratutto quelli principali, pranzo e cena.

Colon Irritato

Purtroppo ad oggi non esiste una curata a tutti gli effetti per combattere il colon irritabile, delle volte tale patologia viene scatenata per il troppo stress, il troppo nervoso, oppure per uno stile di alimentazione poco sanno. I sintomi del colon irritabile, in pratica possono variare in base all’individuo. La colite, però, il più delle volte è causa di una alimentazione non corretta. Bisogna dunque cercare di evitare i cibi che creano flatulenza, per esempio verdure come cavolini, fagioli e prugne, che di soluto inducono ad una produzione di gas elevata; nel peggior dei casi ci si può ritrovare con forti scariche di diarrea, in questo caso è assolutamente sconsigliato assumere alimenti lassativi come kiwi e prugne oppure tutti i cibi pieni di fibre tra cui spiccano la crusca e i cereali integrali, che sono invece altamente consigliabili nel caso si soffre di stitichezza.




Senza girarci intorno, chi soffre da diverso tempo da colon irritabile deve assolutamente imparare ad ascoltare il proprio corpo, facendo attenzione a quali sono i primissimi sintomi che compaiono, anche in relazione a ciò che si mangia; tuttavia noi personalmente consigliamo sempre di affidarsi al proprio medico di base, che potrà consigliare una dieta a misura bilanciata e al tempo stesso equilibrata. Andiamo dunque a vedere quelli che principalmente sono gli alimenti che peggiorano il colon irritabile:

Evitate assolutamente il latte e derivati, dolci di ogni genere, sopratutto quelli dove c’è il sorbitolo, frutta che tende a fermentare come uva bianca, fichi, cachi, ciliegie, anguria, melone, prugne e castagne, verdure complesse o di difficile digestione, sopratutto carciofi, cavolfiori, cipolla, spinaci, rucola, citrioli e sedano, spezie piccanti e non, bevande stimolanti come te’ o caffè, bibite alcoliche e gassate

Tra l’altro, è bene evidenziare che quando sono il latte ed i suoi derivati a peggiorare notevolmente i sintomi è probabilissimo che l’infiammazione al colon sia dovuta principalmente all’intolleranza al lattosio: se è cosi potrebbe essere di vitale importanza introdurre nel proprio corpo uno yogurt, che rispetto al latte e al formaggio, contiene fermenti che vanno a facilitare di parecchio la digestione del lattosio, quest’ultimo abbastanza pesante.

Andiamo ora a vedere in elenco gli alimenti consentiti se si soffre di colon irritabile:

  • Pesce di ogni genere, preferibilmente quello magro;
  • Carne, bianca magra e quella priva di grasso;
  • Uova, non abusatene;
  • Verdura di ogni genere, tranne quella che potrebbe fermentare come legumi con la buccia o cavolfiori;
  • Frutta, in maniera particolare la mela per l’elevatissimo contenuto di una sostanza chiamata pectina;
  • Pasta, riso e qualsiasi cereale integrale, anche se in certi individui potrebbe peggiorare di parecchio i sintomi.

Oltre agli alimenti sopra riportati, vi sono alcune norme efficaci che possono tenere a bada il colon irritabile:

  • Evitate di mangiare troppo durante un pasto;
  • Non digiunate troppo;
  • Bere tanta acqua;
  • Alimentarsi in maniera regolare facendo attenzione agli orari;
  • Mangiare lentamente, seduti a tavola è meglio;
  • Fare una costante attività fisica e una passeggiata dopo ogni pasto.

Mangiate bene, praticate attività fisica, riducete al minimo lo stress e il colon vi darà un po’ di tregua. Provate e fateci sapere se avete notato dei miglioramenti.

Leggi anche: