Stanchezza fisica? Proviamo un integratore di sali minerali dopo lo sport


I sali minerali sono preziosi nutrienti fondamentali per la salute e l’equilibrio del nostro organismo. Assumendo un integratore di sali minerali e altre importanti sostanze che ci aiuteranno a equilibrare la nostra energia, contrastando la stanchezza.

Stanchezza fisica

Quando possono esserci utili i sali minerali?

A differenza di carboidrati, proteine e grassi, i sali minerali non forniscono direttamente energia all’organismo, ma sono importanti per mantenerlo in buona salute. Infatti, i sali minerali svolgono funzioni essenziali per la vita: partecipano a importanti processi cellulari, hanno un ruolo chiave nella crescita e nello sviluppo di diversi tessuti e organi e sono coinvolti nell’attivazione di alcuni processi metabolici.

I sali minerali sono assorbiti dal nostro organismo tramite l’alimentazione: infatti, noi non siamo in grado di produrre autonomamente alcun minerale. Poiché vengono continuamente eliminati con sudore, urina e feci, i sali minerali devono essere assunti con regolarità, tramite una corretta ed equilibrata alimentazione.

Specie in estate e dopo lo sport, quando sudiamo abbondantemente, sarà opportuno seguire una dieta completa, bere acqua di frequente e garantire al nostro organismo il giusto apporto di nutrienti e sali minerali.

Non dimentichiamo l’importanza di variare alimentazione e non consumare sempre gli stessi cibi. Infatti, nessun cibo contiene nelle giuste proporzioni tutti i minerali di cui l’organismo ha bisogno.

Ricordiamo che la quantità di minerali presenti in un alimento non corrisponde sempre a quella effettivamente assorbita dall’organismo. Per questa ragione, potremmo aver bisogno di associare alla dieta l’utilizzo di un integratore di sali minerali. Tra poco vedremo nel dettaglio.

Carenza di sali minerali? Vediamo perché

Non è raro attraversare periodi di stanchezza fisica e mentale. Ciò accade quando l’energia che il nostro organismo richiede è maggiore rispetto alle riserve disponibili. In queste condizioni potrebbero comparire alcuni sintomi:

  • Affaticamento fisico e mentale;
  • Spossatezza e svogliatezza (specie nel cambio di stagione);
  • Ridotta forza muscolare;
  • Capacità di recupero (specie in convalescenza);
  • Mancanza di concentrazione.

Nella nostra vita quotidiana può capitare frequentemente di sentirci stanchi e affaticati. Ad esempio, il lavoro e lo studio assorbono molte delle nostre energie. Anche il cambio di stagione può indebolire il nostro sistema immunitario. Infatti, il nostro organismo ha bisogno di tempo per adeguarsi alle variazioni stagionali. L’allungarsi o l’accorciarsi delle giornate, la variazione delle ore di luce, gli sbalzi di temperatura possono debilitarci.

Situazioni di convalescenza dopo una malattia possono toglierci forze ed energia, rendendoci stanchi e affaticati. Inoltre, non dimentichiamo che un allenamento sportivo intenso, specie se successivo a un periodo di inattività, può causare stanchezza fisica, affaticamento e debolezza muscolare anche per più giorni.

Per fronteggiare queste evenienze, il nostro organismo ha bisogno di utilizzare diversi, importanti nutrienti, tra cui i sali minerali. Infatti, un adeguato apporto ci consentirà di gestire al meglio le nostre giornate ricche di impegni.

Come possiamo introdurre i sali minerali?

Con una dieta equilibrata possiamo introdurre molti, preziosi sali minerali. Soprattutto alcuni di questi possono esserci d’aiuto in caso di stanchezza fisica e mentale:

Magnesio
Lo troviamo nei legumi, in particolare piselli, fagioli soprattutto quelli neri, lenticchie e ceci. Anche la frutta secca, come mandorle e anacardi, pistacchi e noci fornisce una buona quota di magnesio. Tra la frutta fresca possiamo individuare banane, fichi, pesche e avocado come buone fonti di magnesio.

Potassio
Fagioli, piselli, spinaci, asparagi, patate e banane sono ricchi di questo minerale.

Zinco

Carne, cacao e noci sono cibi che contengono buone dosi di zinco; da non trascurare il tuorlo d’uovo.

Selenio
Le principali fonti di selenio sono i cereali e le carni.

Sodio
Alcuni cibi sono ricchi di questo minerale: è il caso di formaggi e insaccati (da consumare con equilibrio), ma anche pane, cereali da prima colazione, biscotti.

In associazione a una dieta varia, equilibrata e a un apporto idrico di circa un litro e mezzo di acqua al giorno, può essere utile assumere un integratore di sali minerali.

Possiamo equilibrare l’apporto di sali minerali scegliendo un prodotto specifico con una formulazione a base di sali minerali e vitamine, per promuovere il mantenimento dell’equilibrio elettrolitico e idrosalino e il normale metabolismo energetico nella vita quotidiana.