Colpo di calore: ecco come agire


Per coloro che non ne fossero a conoscenza, il tanto discusso colpo di calore, conosciuto anche con il termine di insolazione, è un eccessivo aumento della temperatura del proprio corpo con conseguente abbassamento della pressione e vasodilatazione, dovuto alla troppa esposizione ai raggi del sole.

Colpo di calore

Il primo sintomo di un colpo di calore è solitamente un forte mal di testa, nella maggior parte delle volte accompagnato da sete, sudorazione eccessiva e nausea persistente. Inoltre, evidenziamo che il peggioramento dell’insolazione si manifesta anche con febbre altissima, più di 40 gradi, spasmi muscolari e vertigini. Andiamo a scoprire come agire correttamente contro un colpo di calore.


Per prima cosa consigliamo di portare la vittima al riparo dal sole, in luogo piuttosto fresco e soprattutto ventilato; far sdraiare il malcapitato a pancia in su e farle alzare le gambe; cercate fin da subito di diminuire la temperatura del corpo con delle spugnature di acqua fresca, premendo con leggerezza sulla fronte; date una mano al soggetto a bere, evitando comunque le bevande troppo fredde e in maniera particolare che hanno caffeina considerando che favoriscono e non di poco la disidratazione; molto utile anche slacciare l’eventuale cintola e togliere i pantaloni o vestiti troppo stretti: l’obiettivo è quello di favorire l’afflusso di sangue al cuore e al cervello; la diminuzione della temperatura potrebbe essere resa più semplice dall’utilizzo di olio essenziale di menta piperita, posto sulla pelle ed efficacissimo come rinfrescante. Dopo circa 25 minuti verificare l’effettiva diminuzione della temperatura del corpo e comunque, in caso le cose non sono cambiate, consigliamo di chiamare i soccorsi.

Altra cosa importante è reintegrare perfettamente i sali minerali. Il sudare troppo comporta una perdita abbondante di liquidi, con conseguente disidratazione dei tessuti e sali minerali. Il primo efficace rimedio consiste nel bere un bel po’ di acqua senza che essa sia fredda. Per aumentare vertiginosamente l’apporto dei sali minerali è altamente consigliato puntare anche sulle centrifughe, ma anche frullati di frutta che contengono un alto quantitativo di acqua e sali minerali.