Vitamina B12


Un’altra sostanza fondamentale per il benessere dell’organismo è la vitamina B12 che svolge numerosi funzioni al livello di sintesi del DNA e per favorire il continuo ricambio di omicisteina e dei folati. Il suo quantitativo ritenuto a norma corrisponde si aggira tra i 180-914 ng/lo e i 150-900 pg/ml circa.

Vitamina B12

Un insufficiente quantitativo di vitamina B12 può essere causato dall’insorgere di vari tipi di anemie, in particolare di quella detta aplastica o di quella detta perniciosa, carenza di folati, ipotiroidismo e difficoltà dell’organismo ad assorbire gli elementi necessari a costituire il fabbisogno energetico giornaliero oltre che patologie come cancro ed epatiti. L’abbassamento di vitamina B12 potrebbe essere indice di gravidanza o una conseguenza dell’abitudine al fumo e dell’abuso di alcool. Qualche volta questa situazione può essere una risposta del corpo a uno stile alimentare privo di proteine di origine animale e suoi derivati o da quelle persone alle quali è stata diagnosticata la celiachia.


Un eccessivo quantitativo di vitamina B12 determina invece leucemia, disfunzioni renali e cardiache, obesità, uremia, leucocitosi e produzione di cellule tumorali all’interno del fegato (organo nella quale la sostanza descritta viene stoccata). Quando si deve effettuare un esame per rilevare le percentuali di vitamina B12, richiesto in caso di difficoltà dell’organismo ad assorbire le sostanze nutritive o se si sta seguendo una dieta particolare ma anche per confermare anemie o varie patologie infiammatorie, è bene tener presente che determinati medicinali e/o integratori potrebbero alterare i valori.

Nello specifico si parla di integratori di vitamina A e C e di estrogeni (che innalzano la concentrazione di vitamina B12) o farmaci come l’aspirina, gli anticonvulsivanti, contraccettivi e l’abuso di bevande alcoliche e sigarette. Solitamente gli esami non richiedono accorgimenti particolari ma nel caso della vitamina B12 è richiesto al paziente di presentarsi a stomaco vuoto da almeno 8 ore precedenti il test.