Colon Irritabile: ecco i principali sintomi e come risolverli


La sindrome del colon irritabile in questi ultimi anni nel nostro paese si è diffusa molto e risulta una delle patologie infiammatore più dolorose che esistano a carico dell’intestino, i sintomi per chi ne soffre sono parecchio fastidiosi. Il più delle volte il soggetto dal dolore non riesce neanche a stare in piedi perché costantemente piegato dai dolori.

colon

Il colon irritabile, tuttavia, qui in Italia è prevalentemente conosciuto con il seguente nome: colite, questa malattia cronica nel 99% dei casi è provocata da una forte infiammazione a livello dell’intestino, esattamente alle mucose del colon, e può aggravarsi notevolmente se l’alimentazione che si segue è pessima oppure se si sta attraversando un periodo di forte stress.

I sintomi del colon irritabile sono differenti e possono variare da soggetto a soggetto, non sempre compaiono tutti insieme e sopratutto con la medesima intensità, in ogni caso ecco una lista dei sintomi che maggiormente si presentato ad un individuo affetto da colon:

  • Continui e fastidiosissimi crampi a livello addominale che prendono il più delle volte il fianco sinistro per poi irradiarsi a tutta la pancia;
  • Stitichezza che si alterna frequentemente a scariche di diarrea;
  • Presenza di muco nelle feci – questo significa che l’infiammazione è acuta;
  • Meteorismo – pancia costantemente gonfia;
  • Gonfiore a livello addominale;
  • Alitosi;
  • Digestione molto lenta.

Se solo avete uno dei sintomi sopra riportati, non fatevi prendere dal panico magari alla fin dei conti non è neanche colon irritabile. Ma sono comunque un primo campanello d’allarme che non va assolutamente messo nel dimenticatoio.


Potrete avere la certezza solo dopo aver visto il vostro medico di base. La colite, tuttavia, si può curare senza problemi e esistono differenti metodi. Per ripristinare nel miglior modo possibile l’equilibrio intero dell’intestino ci vuole parecchio tempo, la voglia sopratutto di cambiare le proprie abitudini in meglio, per la vita, ci vuole forza di volontà.

Prima di tutto la miglior terapia è la sana alimentazione. Bisogna optare per tutti quei cibi che riducono lo stato infiammatorio e il gonfiore e stimolino il corretto funzionamento dell’intestino tra cui proteine magre – carne e pesce sopratutto, patate lesse, riso, frutta, verdure ricche di fibre – carote, zucchine, pere, mele, susine dolci, uva, fichi e cachi, cereali integrali, e moltissima acqua almeno 2-3 litri al giorno.

Da eliminare assolutamente invece tutto ciò che è lievitato come il pane fresco – le fette biscottate sono molto meglio-, la pizza, le focacce, la birra, le torte, bibite gassate, merendine, dolci ecc…E’ di vitale importanza anche ridurre il caffè e cambiarlo con qualche tisana digestiva o calmante. Altro rimedio molto importante, da non prendere sotto gamba, è il carbone vegetale che assorbe nel giro di poco tempo tutti i gas che si sono formati a livello intestinale.

Combattere il colon irritabile alla fin dei conti è molto facile, basta seguire una corretta alimentazione e il gioco è fatto. Secondo diversi studi anche seguire una costante attività fisica aiuta tantissimo ad arginare il problema del colon infiammato. Prima di affidarsi ai farmaci, dunque, cercate di mangiare il più sano possibile e vedete se facendo cosi notate qualche piccolo miglioramento, in caso contrario fate una bella visita in modo che vi vengano prescritte le giuste cure.

Non trascurate per nessuna ragione al mondo il colon infiammato, a lungo andare le cose possono complicarsi sempre di più e i dolori che vi verranno si triplicheranno e sopratutto vi renderanno la vita impossibile. In poche parole, non prendete alle leggera tale patologia. Se qualcuno di voi ci soffre sa benissimo di cosa stiamo parlando.